LAVASTOVIGLIE A CAPOT

Non trovate il prodotto a voi adatto? O avete delle domande?


Siamo lieti di aiutarvi! Il nostro team di esperti sarà lieto di assistervi nella scelta dei vostri prodotti! Basta telefonarci o contattarci tramite e-mail.

Desideri e suggerimenti

Avete desideri o suggerimenti? Saremo lieti di riceverli tramite e-mail.

Tel: 040 9673073
E-Mail: info@pianetachef.com

Spedizione Gratuita sopra i 199 €

Consegna da 3 a 15 giorni

LAVASTOVIGLIE A CAPOT - CESTO 50 X 50 - ELETTROMECCANICA - DOSATORE BRILLANTANTE E DETERGENTE INCLUSI - ALTEZZA PIATTI 38 cm

Nuovo

1 647,00 € (2 009,34 € Iva. Incl.)

MEDITERRANEO 60D

FAQ
Stampa
Invia ad un amico

Invia ad un amico

LAVASTOVIGLIE A CAPOT - CESTO 50 X 50 - ELETTROMECCANICA - DOSATORE BRILLANTANTE E DETERGENTE INCLUSI - ALTEZZA PIATTI 38 cm

LAVASTOVIGLIE A CAPOT - CESTO 50 X 50 - ELETTROMECCANICA - DOSATORE BRILLANTANTE E DETERGENTE INCLUSI - ALTEZZA PIATTI 38 cm

Destinatario :

* Campi richiesti

  o  Annulla

  • Add to catalog

  • X
    Ti Chiamiamo Noi !!!
    Nominativo
    Email
    Telefono
    Quanto fa
    +
    ?
    Lascia i tuoi dettagli di contatto e un nostro operatore la contatterà il prima possibile.
    • LAVASTOVIGLIE A CAPOT

      CARATTERISTICHE

      Interfaccia elettromeccanica. Costruita in doppia parete con cappa in parete singola. La vasca è stampata ed è dotata di filtro integrale in materiale composito. Il sollevamento della cappa è dolce e lo sforzo dell'operatore ridotto. La camera di lavaggio è priva di tubazioni interne e spigoli. Può contenere anche vassoi Gastronom.

      SCHEDA TECNICA LAVASTOVIGLIE

       

      Consigli

       

      La pulizia e l'igiene in determinati luoghi di lavoro sono fondamentali per una buona riuscita del locale. Attrezzature efficienti, veloci e comode da utilizzare, sono basilari per l'organizzazione da parte degli operatori all'interno di una cucina.

      Per creare un ambiente di lavoro produttivo si deve cercare di creare la giusta collazione delle attrezzature per ottimizzare gli spazi e avere la possibilità di velocizzare i vari processi.

       

      Come scelgo il giusto macchinario per lavare?

      La scelta di una lavastoviglie è molto importante, molti fattori sono da valutare: che tipo di attività svolgiamo (la grandezza in base al locale e al flusso dei clienti), con che frequenza utilizziamo la macchina, la comodità di carico, la durezza e la pressione dell’acqua.

      Sicuramente le necessità di un ristorante o di una pasticceria rispetto a quelle di un bar sono differenti: gli oggetti da lavare (tazze e bicchieri o teglie e taglieri) e le tipologie di “sporco” prodotto (caffè e marmellata o grasso e impasti) sono diverse. Per questo motivo vi sono in commercio diversi tipi di macchinari per soddisfare ogni tipo di esigenza:

      • LAVASTOVIGLIE: possono essere digitali o meccaniche, di diverse grandezze, monofase o trifase, con pompa di calore, sottobanco, a capote e a traino.
      • LAVABICCHIERI: possono essere di diverse grandezze, con cesto quadrato o tondo e digitali o meccaniche.
      • LAVAOGGETTI: possono essere di diverse grandezze.

       

      Quanto e cosa laverò?

      Seguendo il filo del nostro ragionamento, adesso dobbiamo pensare a che tipo di utilizzo è rivolto il macchinario, che cosa deve lavare e quanto deve lavare. Rispondere bene a queste esigenze è fondamentale per evitare sprechi e spendere male il nostro budget. A volte risparmiare prima ci porta ad una perdita di guadagno successivamente.

      Se la nostra richiesta di lavaggi è frequente, abbiamo bisogno di una lavastoviglie che lavori rapidamente, con un boiler in grado di essere efficiente e portare l’acqua ogni volta alla giusta temperatura, per evitare che la reazione del brillantante provochi schiuma nella vasca: la schiuma provocherebbe uno scarso risciacquo e una pessima asciugatura delle stoviglie al suo interno, rendendo tutto opaco.

       

      È importante la posizione del nostro macchinario?

      La posizione della lavastoviglie (essere ergonomica) è importante per fare in modo che l'operatore non debba svolgere sforzi inutili e inconsueti. La prossimità del lavello per il risciacquo manuale delle stoviglie è essenziale, non ci deve essere molta distanza tra il lavello e questo elettrodomestico, in questo modo si velocizza anche il lavoro. I cestelli con le stoviglie dovranno essere funzionali, facili da impugnare per essere semplici da inserire all'interno dell'imbocco. Inoltre è importante sapere le misure di quello che andremo a lavare e le misure dell’ingresso del cestello: se abbiamo bicchieri o teglie molto grandi la capacità di apertura dovrà essere proporzionata al lavoro che abbiamo, in modo così da non rallentare o perdere tempo in manovre inutili.

       

      Devo tener conto della durezza dell’acqua?

      Altro consiglio da tenere in considerazione, è l’importanza della durezza dell’acqua (misurabile attraverso facili tester appropriati): conoscere la durezza della nostra acqua è essenziale per scegliere quali detersivi, quale macchina comprare e il dosaggio del detersivo nel momento di utilizzo della lavastoviglie (acque dolci necessitano di determinati detersivi e acque più dure ne necessitano di altri).

      Se si devono utilizzare acque dure o molto dure, è sempre preferibile installare un addolcitore o un demineralizzatore ad osmosi: entrambi questi apparecchi riducono la concentrazione di calcare all’interno dell’acqua, proteggendo così i macchinari. La demineralizzazione totale assicura lavaggi perfetti e brillantezza impeccabile. Iniziando a proteggere i propri macchinari e utensili, inizieremo già a risparmiare!

      Molti modelli sono dotati di depuratori interni che impediscono ai residui di calcare di posarsi sulle stoviglie, in modo che oltre ad aver igienizzato si hanno anche utensili di bell'aspetto e lucidi. Altri modelli detti ad acqua pulita, fanno il risciacquo del ciclo (appunto) con acqua pulita, eliminando l'acqua sporca prima della fase finale.

       

      L’acqua in uscita deve avere una giusta pressione?

      La pressione della fuoriuscita dell’acqua è un fattore importante: per un risciacquo adeguato la pressione del boiler deve essere di 2.5 atmosfere. In questo modo ci assicuriamo che il getto di acqua calda abbia la dovuta forza, evitando così che si raffreddi velocemente o che non sia alla dovuta temperatura e che produca la fastidiosissima schiuma.

      Tutti questi accorgimenti migliorano molto le qualità dei lavaggi che andremo a fare, assicurando lunga vita al macchinario e velocità da parte degli operatori.

       

       

      LAVASTOVIGLIE

      In commercio ve ne sono di molti tipi, in grado di soddisfare le necessità di ogni locale.

      Quali caratteristiche possono avere le lavastoviglie?

      Esistono modelli che si autoprogrammano: grazie a sensori speciali gli apparecchi riescono a scegliere automaticamente quale programma è più adatto a quel determinato tipo di carico.

      Ve ne sono di diverse grandezze di cesto, in modo da soddisfare le esigenze di grandi e piccole imprese. I sistemi di lavaggio si contraddistinguono per la modalità di erogazione dell'acqua e ne esistono di diversi tipi.

      Le lavastoviglie, dato che utilizzano acqua ed energia elettrica contemporaneamente, è bene che abbiano dovuti sistemi di sicurezza in modo da impedirne surriscaldamenti o traboccamenti.

      I comandi possono essere digitali o meccanici e il tipo di alimentazione può essere da 230 V monofase o da 400 V trifase.

       

      Quali dimensioni e funzioni possono avere?

      Le dimensioni del cesto interno possono essere da 45 x 45 o da 50 x 50, produttività da 30 a 40 cesti all’ora, capacità vasca 15/26 litri, capacità boiler 3/7 litri, da sottobanco, avere l’addolcitore, costruite in parete singola o doppia parete integrale, filtro integrale in acciaio inox, vasca stampata e arrotondata e vari cicli di lavaggio.

      Le lavastoviglie misurano: larghezza da 53 cm a 60 cm, profondità da 56 cm a 73 cm e altezza da 72 cm a 125 cm.

       

      LAVASTOVIGLIE A CAPOT

      A chi sono consigliate le lavastoviglie a capot?

      Per locali di medie e grandi dimensioni, si può optare per l’utilizzo di lavastoviglie a capot, spesso fornite anche di tavoli di appoggio e di lavelli. Grazie alla loro grande apertura, è possibile lavare anche stoviglie e bicchieri di grandi dimensioni.

      La loro capacità di carico molto grande, permette di fare meno cicli di lavaggio, abbattendo così i costi dei consumi.

       

      Quali dimensioni e funzioni possono avere?

      Il cesto può essere da 50 x 50, 50 x 60 o da 67 x 60, produttività di 30/60 cesti all’ora, capacità vasca 15/37 litri, capacità boiler 6/7 litri, costruite in parete singola, filtro in plastica o acciaio inox o doppio filtro in acciaio inox, pannello di controllo elettromeccanico, vasca stampata e arrotondata e alimentazione trifase.

      Le lavastoviglie a capot misurano: larghezza da 62 cm a 79 cm, profondità da 74 cm a 87 cm e altezza da 148 cm a 190 cm.

       

      LAVASTOVIGLIE A TRAINO

      Come funzionano?

      La nuova linea innovativa è la generazione della lavastoviglie a traino: i cesti con le stoviglie vengono trainati tramite un rullo, entrano nella camera di lavaggio, eseguono la pulizia del programma e poi escono automaticamente.

      Ne esistono di modelli molto compatti e semplici, in modo da poter essere installate facilmente e con i dovuti vantaggi di risparmio di tempo.

       

      Quali dimensioni e funzioni possono avere?

      Costruite in doppia parete, porte coibentate, vasche stampate, filtri integrali, regolazione velocità, tunnel per asciugatura, lavaggio a 60° e risciacquo a 82°, produttività di 120/200 cesti all’ora, alimentazione trifase e 2 o 4 programmi di lavaggio.

      Le lavastoviglie a traino misurano: larghezza da 115/197 cm, profondità 77 cm e altezza 162 cm.

       

       

      LAVABICCHIERI

      I lavabicchieri nei bar e nei ristoranti non possono mancare: con comandi meccanici o digitali, con cestello quadrato o tondo e naturalmente di differenti grandezze, in modo da soddisfare le esigenze di tutti.

       

      Come scegliamo la lavabicchieri adatta al nostro locale?

      Come scegliamo quella adatta ai nostre bisogni? Naturalmente dobbiamo sempre tenere di conto di tutti i fattori sopra citati, inoltre la grandezza del locale e la quantità del flusso clienti sono fondamentali.

      Ad esempio, per un bar classico, con modesto uso di caffè (circa un chilo e mezzo) e aperitivi, un cestello da 35 cm o 40 cm sarà sufficiente. Se invece i consumi sono più considerevoli, sarà importante scegliere una grandezza più adeguata.

       

      Quali dimensioni e funzioni possono avere?

      I cesti possono essere quadrati o tondi. Quelli quadrati misurano dai 35 x 35 i più piccoli fino ai più grandi da 50 x 50, quelli tondi possono avere un diametro di 35 o 40 cm. Produttività di 30/40 cesti all’ora, capacità vasca di 9/17 litri, capacità boiler 2/6 litri, alimentazione monofase e trifase, velocità di rotazione regolabile, controlli elettromeccanici, costruite in parete singole, getti stampati.

      Le lavabicchieri misurano: larghezza da 40 cm a 60 cm, profondità da 48 cm a 60 cm e altezza da 60 cm a 76 cm.

       

      LAVAOGGETTI

      In commercio ve ne sono di diverse grandezze di cesto, in modo da soddisfare le esigenze di grandi e piccole imprese. Le lavaoggetti, dato che utilizzano acqua ed energia elettrica contemporaneamente, è bene che abbiano dovuti sistemi di sicurezza in modo da impedirne surriscaldamenti o traboccamenti.

      I comandi possono essere digitali o meccanici.

       

      Quali dimensioni e funzioni possono avere?

      Dimensioni cesti dai più piccoli da 50 x 60 ai più grandi da 131 x 70, capacità vasca 20/131 litri, capacità boiler 7/17 litri, alimentazione trifase, con dosatore detergente e brillantante.

      Le lavaoggetti misurano: larghezza da 67 cm a 147 cm, profondità da 72 cm a 85 cm e altezza da 147 cm a 193 cm.

       

       

    • Informazioni di consegna

      Come faccio se la merce arriva danneggiata?

      1 CONTROLLA ATTENTAMENTE il collo, l'integrità dell'imballo in presenza del corriere.

      2 ANNOTA sempre sui documenti di spedizione la dicitura “CON RISERVA DI CONTROLLO SPECIFICA” indicando e DESCRIVENDO la presenza anche della minima ammaccatura/difetto dell'imballo. (es: angolo del cartone smussato, pallet rotto, cartone tagliato/graffiato etc). In mancanza di documenti FOTOGRAFARE IL PALMARE dove si è apposta la FIRMA CON RISERVA SPECIFICA e la descrizione dei danni, accertandosi che l'autista abbia indicato la precedente dicitura. Annota inoltre la targa del mezzo, il nome dell’autista; apponi la tua firma, fai firmare anche il corriere e conserva una copia dei documenti.

      3 Se l'imballo della merce risulta VISIBILMENTE ed ampiamente danneggiato RESPINGI/NON ACCETTARE LA MERCE DANNEGGIATA, annotando sempre sui documenti la motivazione del mancato ritiro.

      4 Anche in caso di imballo integro FIRMA SEMPRE con la dicitura “RISERVA DI CONTROLLO” per evitare che ci siano danni occulti all’interno del collo, non visibili dall‘esterno.

      5 Avverti IMMEDIATAMENTE PIANETACHEF dell'accaduto, inviando fotografie, descrizioni di quanto riscontrato e copia del documento firmato al corriere.

      FIRMARE SEMPRE E COMUNQUE CON RISERVA DI CONTROLLO

      NOTA BENE: Purtroppo senza questi accorgimenti NON è possibile contestare un danno e NON E' POSSIBILE APRIRE LA PROCEDURA DI RIMBORSO, L'ASSICURAZIONE NON RISPONDERA’ E NON CI POTREMO RITENERE RESPONSABILI IN CASO DI DANNI.

      NEL CASO IN CUI ABBIATE DUBBI AL MOMENTO DELLA CONSEGNA, TELEFONATECI COSI' POSSIAMO DARVI INDICAZIONI PRECISE E SPECIFICHE PER LA SITUAZIONE (040228276 o 0409673073).

    • PRONTA CONSEGNA

      TANTI DEI NOSTRI PRODOTTI IN PRONTA CONSEGNA

      Quando trovi lo sticker di PRONTA CONSEGNA su un nostro prodotto, quest’ultimo indica che il prodotto è disponibile, ma per arrivare a destinazione necessita delle seguenti tempistiche:

      - 2 giorni lavorativi per la preparazione ed il collaudo della macchina

      - tempistiche del trasporto tramite corriere (2/3 giorni lavorativi per il nord Italia, 3/4 giorni lavorativi per il sud Italia e per le Isole)

      I prodotti ordinati verrranno spediti non appena arriverà l’entrata in conto del pagamento effettuato.

      Verrai in ogni caso avvisato telefonicamente e tramite email sulle tempistiche esatte di consegna. Inoltre appena la merce verrà spedita ti sarà inviato il n. di tracking così che tu possa controllare lo stato della spedizione e la data della consegna.

    • MODALITA’ DI PAGAMENTO

      COME POSSO PAGARE IL MIO ORDINE?

    • CONTATTACI
      PER QUALSIASI INFORMAZIONE

      CI TROVI IN
      ZONA ARTIGIANALE DI DOLINA 545/1
      SAN DORLIGO DELLA VALLE - TRIETSE

      Risponderemo a ogni tua domanda e per fornirti informazioni utili riguardo ai prodotti ai quali sei interessato e a tutti i servizi correlati ai prodotti.

      Gli orari di apertura del nostro showroom sono:
      Lunedì -Sabato dalle ore 8.30 alle ore 19.30

      Puoi contattarci

      Telefonicamente al numero gratuito 040 9673073
      o al numero cellurare 3389936631
      o se preferisci Whatsapp al numero 3201530130
      Tramite mail all’indirizzo info@pianetaschef.com
      Se necessiti di informazioni live, puoi utilizzare la chat in basso a destra per risposte istantanee su qualsiasi argomento.

    • Dimensioni

      dimensioni macchina
      cm L 70,6 x P 80 x H 147,9 / 190,9
      dimensioni cesto
      cm 50 x 50

      Dati tecnici

      produttività
      60 cesti / orari
      apertura porta
      40 cm
      capacità vasca
      15 litri
      capacità boiler
      6 litri
      resistenza vasca
      2,1 kw
      resistenza boiler 
      8 kw
      pressione alim.
      2 - 4 bar
      Temperatura Acqua Lavaggio E Risciacquo
      Lavaggio Temperatura Max 65° - Risciacquo Temperatura Max 80°
      potenza totale istallata
      400 V - 50 Hz - 3 N - 16 Amp. - 8,5 kw
      altezza max piatti
      38 cm
      kit brillantante E kit detergente peristaltici
      installati

      Informazioni generali

      lavastoviglie
      professionale
      pannello comandi
      elettromeccanico
      costruzione fianchi
      parete singola
      costruzione porta
      in doppia parete
      camera lavaggio
      priva di tubazioni interne
      filtro vasca
      incluso
      dosatore brillantante
      peristaltico regolabile
      dosatore detergente 
      peristaltico regolabile

      Dotazione di serie

      in dotazione
      2 cesti - 1 inserto posate - dosatore brillantante peristaltico - dosatore detergente peristaltico

      Consegna

      pronta consegna
      si
    • Richiedi informazioni sul prodotto

      Telefona al numero 0409673073 o su whatsapp 3201530130

    Scrivi una recensione

    LAVASTOVIGLIE A CAPOT - CESTO 50 X 50 - ELETTROMECCANICA - DOSATORE BRILLANTANTE E DETERGENTE INCLUSI - ALTEZZA PIATTI 38 cm

    LAVASTOVIGLIE A CAPOT - CESTO 50 X 50 - ELETTROMECCANICA - DOSATORE BRILLANTANTE E DETERGENTE INCLUSI - ALTEZZA PIATTI 38 cm

    LAVASTOVIGLIE A CAPOT

    CARATTERISTICHE

    Interfaccia elettromeccanica. Costruita in doppia parete con cappa in parete singola. La vasca è stampata ed è dotata di filtro integrale in materiale composito. Il sollevamento della cappa è dolce e lo sforzo dell'operatore ridotto. La camera di lavaggio è priva di tubazioni interne e spigoli. Può contenere anche vassoi Gastronom.

    SCHEDA TECNICA LAVASTOVIGLIE

     

    Consigli

     

    La pulizia e l'igiene in determinati luoghi di lavoro sono fondamentali per una buona riuscita del locale. Attrezzature efficienti, veloci e comode da utilizzare, sono basilari per l'organizzazione da parte degli operatori all'interno di una cucina.

    Per creare un ambiente di lavoro produttivo si deve cercare di creare la giusta collazione delle attrezzature per ottimizzare gli spazi e avere la possibilità di velocizzare i vari processi.

     

    Come scelgo il giusto macchinario per lavare?

    La scelta di una lavastoviglie è molto importante, molti fattori sono da valutare: che tipo di attività svolgiamo (la grandezza in base al locale e al flusso dei clienti), con che frequenza utilizziamo la macchina, la comodità di carico, la durezza e la pressione dell’acqua.

    Sicuramente le necessità di un ristorante o di una pasticceria rispetto a quelle di un bar sono differenti: gli oggetti da lavare (tazze e bicchieri o teglie e taglieri) e le tipologie di “sporco” prodotto (caffè e marmellata o grasso e impasti) sono diverse. Per questo motivo vi sono in commercio diversi tipi di macchinari per soddisfare ogni tipo di esigenza:

    • LAVASTOVIGLIE: possono essere digitali o meccaniche, di diverse grandezze, monofase o trifase, con pompa di calore, sottobanco, a capote e a traino.
    • LAVABICCHIERI: possono essere di diverse grandezze, con cesto quadrato o tondo e digitali o meccaniche.
    • LAVAOGGETTI: possono essere di diverse grandezze.

     

    Quanto e cosa laverò?

    Seguendo il filo del nostro ragionamento, adesso dobbiamo pensare a che tipo di utilizzo è rivolto il macchinario, che cosa deve lavare e quanto deve lavare. Rispondere bene a queste esigenze è fondamentale per evitare sprechi e spendere male il nostro budget. A volte risparmiare prima ci porta ad una perdita di guadagno successivamente.

    Se la nostra richiesta di lavaggi è frequente, abbiamo bisogno di una lavastoviglie che lavori rapidamente, con un boiler in grado di essere efficiente e portare l’acqua ogni volta alla giusta temperatura, per evitare che la reazione del brillantante provochi schiuma nella vasca: la schiuma provocherebbe uno scarso risciacquo e una pessima asciugatura delle stoviglie al suo interno, rendendo tutto opaco.

     

    È importante la posizione del nostro macchinario?

    La posizione della lavastoviglie (essere ergonomica) è importante per fare in modo che l'operatore non debba svolgere sforzi inutili e inconsueti. La prossimità del lavello per il risciacquo manuale delle stoviglie è essenziale, non ci deve essere molta distanza tra il lavello e questo elettrodomestico, in questo modo si velocizza anche il lavoro. I cestelli con le stoviglie dovranno essere funzionali, facili da impugnare per essere semplici da inserire all'interno dell'imbocco. Inoltre è importante sapere le misure di quello che andremo a lavare e le misure dell’ingresso del cestello: se abbiamo bicchieri o teglie molto grandi la capacità di apertura dovrà essere proporzionata al lavoro che abbiamo, in modo così da non rallentare o perdere tempo in manovre inutili.

     

    Devo tener conto della durezza dell’acqua?

    Altro consiglio da tenere in considerazione, è l’importanza della durezza dell’acqua (misurabile attraverso facili tester appropriati): conoscere la durezza della nostra acqua è essenziale per scegliere quali detersivi, quale macchina comprare e il dosaggio del detersivo nel momento di utilizzo della lavastoviglie (acque dolci necessitano di determinati detersivi e acque più dure ne necessitano di altri).

    Se si devono utilizzare acque dure o molto dure, è sempre preferibile installare un addolcitore o un demineralizzatore ad osmosi: entrambi questi apparecchi riducono la concentrazione di calcare all’interno dell’acqua, proteggendo così i macchinari. La demineralizzazione totale assicura lavaggi perfetti e brillantezza impeccabile. Iniziando a proteggere i propri macchinari e utensili, inizieremo già a risparmiare!

    Molti modelli sono dotati di depuratori interni che impediscono ai residui di calcare di posarsi sulle stoviglie, in modo che oltre ad aver igienizzato si hanno anche utensili di bell'aspetto e lucidi. Altri modelli detti ad acqua pulita, fanno il risciacquo del ciclo (appunto) con acqua pulita, eliminando l'acqua sporca prima della fase finale.

     

    L’acqua in uscita deve avere una giusta pressione?

    La pressione della fuoriuscita dell’acqua è un fattore importante: per un risciacquo adeguato la pressione del boiler deve essere di 2.5 atmosfere. In questo modo ci assicuriamo che il getto di acqua calda abbia la dovuta forza, evitando così che si raffreddi velocemente o che non sia alla dovuta temperatura e che produca la fastidiosissima schiuma.

    Tutti questi accorgimenti migliorano molto le qualità dei lavaggi che andremo a fare, assicurando lunga vita al macchinario e velocità da parte degli operatori.

     

     

    LAVASTOVIGLIE

    In commercio ve ne sono di molti tipi, in grado di soddisfare le necessità di ogni locale.

    Quali caratteristiche possono avere le lavastoviglie?

    Esistono modelli che si autoprogrammano: grazie a sensori speciali gli apparecchi riescono a scegliere automaticamente quale programma è più adatto a quel determinato tipo di carico.

    Ve ne sono di diverse grandezze di cesto, in modo da soddisfare le esigenze di grandi e piccole imprese. I sistemi di lavaggio si contraddistinguono per la modalità di erogazione dell'acqua e ne esistono di diversi tipi.

    Le lavastoviglie, dato che utilizzano acqua ed energia elettrica contemporaneamente, è bene che abbiano dovuti sistemi di sicurezza in modo da impedirne surriscaldamenti o traboccamenti.

    I comandi possono essere digitali o meccanici e il tipo di alimentazione può essere da 230 V monofase o da 400 V trifase.

     

    Quali dimensioni e funzioni possono avere?

    Le dimensioni del cesto interno possono essere da 45 x 45 o da 50 x 50, produttività da 30 a 40 cesti all’ora, capacità vasca 15/26 litri, capacità boiler 3/7 litri, da sottobanco, avere l’addolcitore, costruite in parete singola o doppia parete integrale, filtro integrale in acciaio inox, vasca stampata e arrotondata e vari cicli di lavaggio.

    Le lavastoviglie misurano: larghezza da 53 cm a 60 cm, profondità da 56 cm a 73 cm e altezza da 72 cm a 125 cm.

     

    LAVASTOVIGLIE A CAPOT

    A chi sono consigliate le lavastoviglie a capot?

    Per locali di medie e grandi dimensioni, si può optare per l’utilizzo di lavastoviglie a capot, spesso fornite anche di tavoli di appoggio e di lavelli. Grazie alla loro grande apertura, è possibile lavare anche stoviglie e bicchieri di grandi dimensioni.

    La loro capacità di carico molto grande, permette di fare meno cicli di lavaggio, abbattendo così i costi dei consumi.

     

    Quali dimensioni e funzioni possono avere?

    Il cesto può essere da 50 x 50, 50 x 60 o da 67 x 60, produttività di 30/60 cesti all’ora, capacità vasca 15/37 litri, capacità boiler 6/7 litri, costruite in parete singola, filtro in plastica o acciaio inox o doppio filtro in acciaio inox, pannello di controllo elettromeccanico, vasca stampata e arrotondata e alimentazione trifase.

    Le lavastoviglie a capot misurano: larghezza da 62 cm a 79 cm, profondità da 74 cm a 87 cm e altezza da 148 cm a 190 cm.

     

    LAVASTOVIGLIE A TRAINO

    Come funzionano?

    La nuova linea innovativa è la generazione della lavastoviglie a traino: i cesti con le stoviglie vengono trainati tramite un rullo, entrano nella camera di lavaggio, eseguono la pulizia del programma e poi escono automaticamente.

    Ne esistono di modelli molto compatti e semplici, in modo da poter essere installate facilmente e con i dovuti vantaggi di risparmio di tempo.

     

    Quali dimensioni e funzioni possono avere?

    Costruite in doppia parete, porte coibentate, vasche stampate, filtri integrali, regolazione velocità, tunnel per asciugatura, lavaggio a 60° e risciacquo a 82°, produttività di 120/200 cesti all’ora, alimentazione trifase e 2 o 4 programmi di lavaggio.

    Le lavastoviglie a traino misurano: larghezza da 115/197 cm, profondità 77 cm e altezza 162 cm.

     

     

    LAVABICCHIERI

    I lavabicchieri nei bar e nei ristoranti non possono mancare: con comandi meccanici o digitali, con cestello quadrato o tondo e naturalmente di differenti grandezze, in modo da soddisfare le esigenze di tutti.

     

    Come scegliamo la lavabicchieri adatta al nostro locale?

    Come scegliamo quella adatta ai nostre bisogni? Naturalmente dobbiamo sempre tenere di conto di tutti i fattori sopra citati, inoltre la grandezza del locale e la quantità del flusso clienti sono fondamentali.

    Ad esempio, per un bar classico, con modesto uso di caffè (circa un chilo e mezzo) e aperitivi, un cestello da 35 cm o 40 cm sarà sufficiente. Se invece i consumi sono più considerevoli, sarà importante scegliere una grandezza più adeguata.

     

    Quali dimensioni e funzioni possono avere?

    I cesti possono essere quadrati o tondi. Quelli quadrati misurano dai 35 x 35 i più piccoli fino ai più grandi da 50 x 50, quelli tondi possono avere un diametro di 35 o 40 cm. Produttività di 30/40 cesti all’ora, capacità vasca di 9/17 litri, capacità boiler 2/6 litri, alimentazione monofase e trifase, velocità di rotazione regolabile, controlli elettromeccanici, costruite in parete singole, getti stampati.

    Le lavabicchieri misurano: larghezza da 40 cm a 60 cm, profondità da 48 cm a 60 cm e altezza da 60 cm a 76 cm.

     

    LAVAOGGETTI

    In commercio ve ne sono di diverse grandezze di cesto, in modo da soddisfare le esigenze di grandi e piccole imprese. Le lavaoggetti, dato che utilizzano acqua ed energia elettrica contemporaneamente, è bene che abbiano dovuti sistemi di sicurezza in modo da impedirne surriscaldamenti o traboccamenti.

    I comandi possono essere digitali o meccanici.

     

    Quali dimensioni e funzioni possono avere?

    Dimensioni cesti dai più piccoli da 50 x 60 ai più grandi da 131 x 70, capacità vasca 20/131 litri, capacità boiler 7/17 litri, alimentazione trifase, con dosatore detergente e brillantante.

    Le lavaoggetti misurano: larghezza da 67 cm a 147 cm, profondità da 72 cm a 85 cm e altezza da 147 cm a 193 cm.

     

     

    Scrivi una recensione

    Accessori / Optional

    Accessori

    TAVOLO USCITA LAVASTOVIGLIE - IN ACCIAIO INOX AISI 304 - DIMENSIONI CM L70 X P71,5 X H85
    325,00 €
    Aggiungi
    TAVOLO INGRESSO LAVASTOVIGLIE - IN ACCIAIO INOX AISI 304 - DIMENSIONI CM L70 X P71,5 X H85
    325,00 €
    Aggiungi
    TAVOLO USCITA LAVASTOVIGLIE - IN ACCIAIO INOX AISI 304 - DIMENSIONI CM L120 X P71,5 X H85
    455,00 €
    Aggiungi
    TAVOLO INGRESSO LAVASTOVIGLIE - IN ACCIAIO INOX AISI 304 - DIMENSIONI CM L120 X P71,5 X H85
    455,00 €
    Aggiungi
    LAVELLO USCITA LAVASTOVIGLIE - VASCA 50x40xH25 - IN ACCIAIO INOX AISI 304 - DIMENSIONI CM L70 X P71,
    697,00 €
    Aggiungi
    LAVELLO ENTRATA LAVASTOVIGLIE - VASCA 50x40xH25 - IN ACCIAIO INOX AISI 304 - DIMENSIONI CM L70 X P71
    697,00 €
    Aggiungi
    LAVELLO USCITA LAVASTOVIGLIE - VASCA 50x40xH25 - IN ACCIAIO INOX AISI 304 - DIMENSIONI CM L120 X P71
    698,00 €
    Aggiungi
    LAVELLO ENTRATA LAVASTOVIGLIE - VASCA 50x40xH25 - IN ACCIAIO INOX AISI 304 - DIMENSIONI CM L120 X P7
    699,00 €
    Aggiungi
    LAVELLO USCITA LAVASTOVIGLIE - VASCA 50x40xH25 - CON FORO SBARAZZO - DIMENSIONI CM L120 X P71,5 X H
    757,00 €
    Aggiungi
    LAVELLO INGRESSO LAVASTOVIGLIE - VASCA 50x40xH25 - CON FORO SBARAZZO - DIMENSIONI CM L120 X P71,5 X
    757,00 €
    Aggiungi
    DETERSIVO LIQUIDO PER ACQUE DURE - 1 CARTONE CON 4 TANICHE DA 6 LITRI
    99,00 €
    Aggiungi
    BRILLANTANTE PER ACQUA DURE - 1 CARTONE CON 4 TANICHE DA 5 LITRI
    97,00 €
    Aggiungi
    KIT POMPA DI SCARICO - NON INSTALLATA (FORNITA CON ISTRUZIONI MONTAGGIO)
    119,00 €
    Aggiungi
    KIT POMPA DI SCARICO - INSTALLATA (FORNITA GIA MONTATA IN MACCHINA)
    157,00 €
    Aggiungi

    8 altri prodotti della stessa categoria: